Ultima modifica: 2 Marzo 2020

Consiglio d’Istituto

Il Consiglio di Istituto sarà eletto a novembre 2018 e avrà validità per il triennio 2018/2021. Qualora un rappresentante dei genitori o del personale decadesse (es. trasferimento in altra sede o l’uscita del figlio dall’Istituto) verrà sostituito dalla persona che lo segue nella graduatoria degli eletti e che abbia ancora tutti i requisiti idonei. Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni, il dirigente scolastico; il consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.

Membri

Nel nostro Istituto, che comprende più di 500 alunni, funziona un Consiglio d’Istituto così composto

  • 8 rappresentanti dei genitori degli alunni
  • 8 rappresentanti del personale docente
  • 2 rappresentanti del personale ATA
  • il Dirigente Scolastico

Gli attuali membri oltre al Dirigente Scolastico, Prof. D’Addea Ottavio, sono per la:

Componente Genitori

  • Giovanetti Lara –  Presidente
  • Russo Romina – Vicepresidente
  • Busato Raffaella
  • Della Bitta Veronica
  • Lazzaroni Silvia
  • Luciani Ivan
  • Roffia Samantha

Componente Docente

  • Abram Emmalisa
  • Botta Giuseppina
  • Copes Fulvia
  • Copes Patrizia
  • Del Pra Claudia
  • Mazza Silvia
  • Quaini Monia

 

Componente A.T.A.

  • Corica Giuseppe
  • Quaini Rachele

Principali compiti e funzioni

Il consiglio di istituto definisce e adotta gli indirizzi generali; determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico.

Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative; delibera eventuali iniziative assistenziali.

Nel rispetto delle competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere di deliberare sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.

Inoltre il consiglio di circolo o di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.